top of page
alex-perez-pEgsWN0kwbQ-unsplash.jpg

Ricevi la newsletter settimanale coi nuovi post

Grazie, ci sentiamo via email!

Il tuo lato oscuro è un Master Manifestor

Possiamo recitare mille affermazioni e convincerci consciamente di cose tipo…


“Voglio stare in una relazione sana” - ma poi continuare a creare relazioni distruttive.

“Voglio esprimere la mia creatività” - ma poi continuare a nasconderci.

“Voglio guadagnare più soldi” - ma poi continuare a restare senza.


A parole possiamo raccontarcela e convincerci di tante cose…

Ma saranno sempre le nostre ombre dall’inconscio a scegliere per noi, finché non ce ne renderemo conto :/


Perché?

Perché i nostri desideri inconsci e le nostre paure inconsce sono MILLE VOLTE più POTENTI dei nostri desideri consci.


Dall’inconscio noi manifestiamo costantemente.

E il nostro inconscio contiene tutto il materiale “oscuro” di cui il nostro ego non vuole ammettere l’esistenza.

Tra cui appunto, ad esempio: paure represse.


L’ego cerca di nascondere la presenza di queste paure, vuole farsi forte e invincibile… Eppure, ci sono.

Ed ecco che finiscono nell’inconscio, all’ombra della nostra coscienza.


Tipo, nel caso degli esempi citati…

Nelle relazioni, la paura dell’intimità.

Nella creatività, la paura di essere giudicati.

Nel guadagnare più soldi, la paura di sentirsi responsabili, ricchi e potenti.


L’ego dice: oh no ma io la relazione, la creatività, i soldi… Li voglio così tanto!


E intanto però aspetti impauriti della nostra personalità che conosciamo poco ci guidano dall’ombra, sia nell’ambito energetico che pratico, nel fare qualsiasi cosa per NON realizzare quelle intenzioni. Il cosiddetto “autosabotaggio”.


Noi ci incazziamo e diciamo: “non riesco a manifestare, sono sfortunato, sono sfigato, per me non funziona”.


Ma in realtà è tutto perfetto, non solo stiamo manifestando (lo facciamo h24) ma la nostra manifestazione sta anche riuscendo PERFETTAMENTE!


Stiamo creando ESATTAMENTE la realtà che desideriamo… Dall’ombra.


Il “trick” è accettare questa verità, invece di combatterla: accettare che è tutto esattamente come aspetti inconsci della nostra personalità desiderano.

Per quanto umiliante sia da ammettere per l’ego.


E, secondo step, non combattere la presenza di questi aspetti in ombra.

Accettarli, riconoscerli, permettere loro di venire alla luce, e osservarli con sguardo benevolo. Diventare curiosi nei loro confronti.


Cambiare la reazione di fronte a queste energie da “cazzo, brutta merda, mi stai rovinando la festa!” a “ma certo, ti vedo, e allora sì che continua a succedere questa cosa, ora capisco: è tutto perfetto”.


Il lato oscuro, inconscio, della personalità umana è un Master Manifestor, molto più potente di quello conscio.

Finché non lo rendiamo conscio, piloterà le nostre relazioni e situazioni di vita senza che noi ne riusciremo a essere padroni.


Ci troveremo a manifestare “proprio quello che non volevamo, che sfiga!” - quando invece in realtà è esattamente ciò che vogliamo… Dall’ombra.


Ecco perché portare l’inconscio alla luce della coscienza è un lavoro estremamente trasformativo.

Trasforma non solo la nostra personalità, ma anche la realtà attorno a noi, e ci permette di esprimere e realizzare sempre più appieno il nostro potenziale umano.


Manifestiamo ciò che vuole la nostra ombra…

Finché non iniziamo a rendercene conto e a smettere di combatterla :)


Portando luce sul “lato oscuro” della nostra personalità e integrandolo sempre di più nella nostra coscienza, ne saremo più padroni e quindi sempre meno governati “dal retroscena”.


Non solo la nostra personalità inizia a essere meno “frammentata”, ma anche la realtà attorno a noi riflette una maggiore armonia, un allineamento sempre più forte alle nostre intenzioni consce.


Ed ecco che “manifestiamo” quello che davvero vogliamo nella realtà…

Perché la nostra ombra non lavora più contro di noi, ma siamo noi a lavorare insieme a lei.

コメント


© 2023 Silvia Frattali - Privacy Policy - Termini & Condizioni

  • Instagram
  • YouTube
  • Telegram
  • TikTok
  • SoundCloud
  • Email
bottom of page